Era tra i favoriti e ha vinto. ROMA di Alfonso Cuaron si è aggiudicato il Leone d’oro a Venezia. Questa sera si è svolta la consegna dei premi assegnati dalla giuria presieduta dal pluripremiato agli ultimi Oscar Guillermo del Toro.

Migliori attore e quindi vincitore della Coppa Volpi Willem Dafoe per il film At eternity’s gate di Julian Schnabel e migliore attrice Olivia Colman per La favorita del greco Yorgos Lanthimos. Miglior sceneggiatura al western dei fratelli Coen al film The Ballad of Buster Scruggs anch’esso targato Netflix. Leone d’argento per la regia è stato assegnato a The Sisters Brothers del francese Jacques Audiard.

Il premio Mastroianni a un interprete emergente, assegnato da Naomi Watts è andato al giovane attore di The Nightingale della regista Jennifer Kent. Il film ha anche ottenuto il Premio speciale della giuria ritirato dalla regista australiana che dal palco ha detto: “Il cinema è nel mio cuore, essere qui è un grande onore. A tutte le donne che vogliono fare film per favore andate, abbiamo bisogno di voi, la forza femminile è quella che più di ogni altra può guarire il nostro pianeta”.

Il Leone del futuro, ovvero il premio dedicato all’opera prima, è stato assegnato al film siriano The day I lost my shadow della regista Soudade Kaadan, prodotto insieme alla sorella.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here