Girl, opera prima del regista belga Lukas Dhont, ha vinto sabato l’Occhio d’oro per la migliore opera di finzione alla 14ma edizione del Zürich Film Festival (ZFF). Ricordiamo che la pellicola era già stata pluripremiata a Cannes con la Camera d’or e nella sezione Un certain regard ed è stato scelto dal proprio Paese per correre agli Oscar. Un premio di incoraggiamento per il miglior film svizzero è stato attribuito a Walden di Daniel Zimmermannn.

Il miglior film documentario batte invece bandiera danese e si intitola Heartbound ed è diretto da Janus Metz e da Sine Plambach.

Da notare che durante la serata è stato premiato anche il regista Wim Wenders al quale è stata dedicata una retrospettiva durante questo festival.

Tra il 27 settembre e il 7 ottobre il ZFF ha proposto 160 film provenienti da 48 paesi. Le opere prime sono state 42, le prime mondiali 12 e i film svizzeri 16.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here