L’Orso d’oro della 68sima edizione del Festival di Berlino è stato attribuito sabato sera un po’ a sorpresa al discusso film Touch me not della regista romena Adina Pintilie, un’esordiente. L’orso d’argento per la miglior regia è andato invece a uno dei favoriti: Wes Anderson per l’animazione L’isola dei cani. Il premio per il miglior attore a Anthony Bajon, mentre per la miglior attrice ad Ana Brun.

A Touch Me Not, un film sperimentale a metà fra il documentario creativo e la finzione, si basa su una ricerca psicologica sulla reale possibilità di entrare in contatto con l’altro. A questa opera va anche il Premio opera prima. Protagonista una donna che non vuole essere toccata e cerca il senso del contatto negli altri. «Vorrei che questo film ci aprisse tutti al dialogo al di là di ogni frontiera», ha detto Pintilie ritirando il premio dalla giuria presieduta da Tom Tykwer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here